battery types Tecnologia Tipi di batterie
Tipi di batterie2021-09-01T11:41:54+00:00

Tipi di batterie

Quali tipi di batterie utilizziamo in Suprabeam?

Le batterie sono una parte vitale della nostra vita quotidiana; sono nei nostri smartphone, computer portatili, orologi, automobili e molte altre cose che usiamo ogni giorno. Tutte le torce e le lampade frontali usano le batterie, e sono effettivamente uno dei componenti più importanti di una luce. La batteria detta quanta potenza è disponibile e quanta potenza può essere fornita al LED, o in altre parole, quanti lumen la luce può pompare fuori e per quanto tempo.

Ci sono molti tipi diversi di batterie disponibili, e tutti hanno lati positivi e negativi. Passeremo brevemente attraverso le tre batterie più comuni che vedrete in torce o lampade frontali. In Suprabeam usiamo solo batterie alcaline e al litio, ma le batterie NiMH si trovano ancora in alcune altre marche o sono usate come alternativa ricaricabile alle batterie alcaline.

Smartphone charging

Alcalino

La più comune batteria monouso

Le batterie alcaline prendono il loro nome dalla soluzione alcalina usata come elettrolita, e sono una delle batterie usa e getta più comunemente usate sul mercato. La batteria alcalina è ancora ampiamente utilizzata nell’industria delle torce, anche se le batterie al litio ricaricabili stanno rapidamente prendendo il sopravvento. I formati più comuni sono AAA e AA, e nella nostra gamma puoi trovare torce o lampade frontali che utilizzano queste batterie.

I principali vantaggi delle batterie alcaline sono la durata, il prezzo e la disponibilità. Possono immagazzinare energia per un tempo molto lungo e puoi acquistarle a poco prezzo in qualsiasi supermercato. Tuttavia, le batterie alcaline non sono in grado di fornire e mantenere un’elevata potenza; in una torcia ciò si traduce in un’emissione di lumen limitata e in costante diminuzione.

Le batterie alcaline non sono in realtà molto adatte per le torce o le lampade frontali, sono molto più adatte per dispositivi che hanno bisogno di un po’ di energia per un lungo periodo, come un telecomando o un orologio. Un altro svantaggio sono i rischi di perdite della batteria. Le batterie alcaline sono purtroppo inclini a perdere quando sono in giro, e questo potrebbe potenzialmente danneggiare il tuo prodotto se conservato al suo interno.

Suprabeam Q3 with alkaline batteries

Vantaggi

Lunga durata di conservazione

Disponibilità

Può essere sostituito rapidamente

Svantaggi

Incline alle perdite

Non in grado di fornire un’alta emissione di lumen

Alta resistenza interna = emissione di lumen in costante diminuzione

Non rispettoso dell’ambiente

Suprabeam S3 with Eneloop nimh batteries

NiMh

Nickel-Metal-Hydride

Le batterie NiMH sono più comunemente usate come alternativa ricaricabile alla classica batteria alcalina.

A differenza delle batterie alcaline, le batterie NiMH sono in grado di fornire una tensione costante, che in una torcia si traduce in un’emissione di lumen costante durante tutto il tempo di funzionamento. Le batterie NiMh hanno una resistenza interna inferiore alla loro controparte alcalina, il che significa che sono in grado di fornire più potenza al LED. Nel caso di torce e lampade frontali questo significa che, a seconda della configurazione elettronica del prodotto, è possibile sperimentare un’uscita lumen di picco superiore.

Nessun modello Suprabeam viene fornito con batterie NiMH, ma è possibile utilizzarle in tutti i nostri prodotti alcalini.

Vantaggi

Bassa resistenza interna

Ricaricabile

Può mantenere un’alimentazione costante

Può sostituire le batterie alcaline

Svantaggi

Alto tasso di autoscarica

Durata limitata

Litio

Il tipo di batteria in più rapida crescita

Le batterie al litio sono ampiamente utilizzate, dalle torce alle auto elettriche, e la tecnologia sta crescendo ogni giorno.

Questo tipo di batteria è perfetto per le torce e le lampade frontali; con un peso ridotto, un’alta capacità e una bassa resistenza interna, le batterie al litio sono in grado di fornire e mantenere un’elevata potenza lumen. In azione questo significa che siamo in grado di raggiungere rendimenti lumen molto più elevati rispetto agli altri tipi di batterie, e soprattutto siamo in grado di mantenere questo alto rendimento lumen.

Le batterie al litio Suprabeam sono valutate per mantenere almeno il 70% della capacità dopo 500 cariche!

Suprabeam lithium batteries

Vantaggi

In grado di fornire e mantenere un’alta emissione di lumen

Alta capacità

Bassa resistenza interna

Ricaricabile

Rispettoso dell’ambiente

Svantaggi

Durata limitata

Come funzionano le batterie?

Una spiegazione semplificata di come funziona una batteria

Le batterie alimentano molte cose usate nella nostra vita quotidiana, e variano in dimensioni e composizione a seconda di ciò che alimentano. Un telecomando del televisore è alimentato da una singola batteria AA, mentre un’auto elettrica è alimentata da un’enorme connessione di batterie al litio. Ma anche se sono diversi tipi di batterie, le basi sono le stesse.
Una batteria consiste fondamentalmente di tre elementi:

  • Un elettrodo positivo (+) che si chiama anodo. Questo è quello che si vede come un segno “+” sulla batteria.
  • Un elettrodo negativo (-) che si chiama catodo. Questo è ciò che si vede come un segno “-” sulla batteria.
  • L’elettrolita che separa il catodo e l’anodo

L’obiettivo della batteria è di fornire elettricità, che è un’energia prodotta dal flusso di elettroni. Quindi, come fa la batteria a produrre un flusso di elettroni?

All’interno della batteria avvengono reazioni chimiche. Sia l’anodo che il catodo reagiscono con l’elettrolita, che li separa. Nella reazione chimica tra l’anodo e l’elettrolita si creano elettroni, che si accumulano all’anodo.

Poiché gli elettroni si respingono naturalmente, cercheranno un modo per fuggire in un ambiente con meno elettroni, e fortunatamente la reazione chimica tra il catodo e l’elettrolita permette al catodo di accettare elettroni.

Tuttavia, l’unico modo per gli elettroni di viaggiare dall’anodo al catodo è creare un percorso tra i due. Questo potrebbe essere collegando l’estremità positiva e quella negativa della batteria con un filo. In questo circuito possiamo aggiungere un dispositivo, come una lampadina, e il flusso di elettroni dall’anodo al catodo alimenterà la lampadina. Questo è in realtà il modo in cui funziona una torcia molto, molto semplice.

Man mano che la batteria viene usata, la chimica al suo interno cambia e la resistenza diventa maggiore fino a quando il flusso di elettroni si ferma completamente. È così che una batteria si esaurisce.

Con una batteria ricaricabile, invece, l’intero processo può andare all’indietro con l’aggiunta di una fonte di elettricità esterna.

Quello che succede è che gli ioni positivi tornano indietro dall’elettrolita all’anodo, e anche gli elettroni viaggiano indietro dal catodo all’anodo. Questo processo innesca la batteria per fare tutto di nuovo, o in altre parole, viene ricaricata.

Go to Top